Ogni fotografo che venga chiamato a lavorare su un matrimonio ci metterà sempre la sua personale visione artistica. Ma lo stile attraverso il quale esprimersi può avvenire con diversi stili. Ed è proprio nella scelta dello stile fotografico che entrano in gioco gli sposi. 

È molto importante che la coppia conosca l’importanza dello stile, in quanto sarà proprio questo a caratterizzare il loro matrimonio. Come per la scelta dell’abito, dei segnaposto e degli addobbi fotografici, anche le fotografie possono dare quel tocco in più per rendere il giorno del proprio sì diverso da tutti gli altri.

Tra gli stili fotografici due sono le macroaree tra cui scegliere: lo stile classico o lo stile reportage.

Servizio fotografico in stile classico

Lo stile classico in fotografia richiede una posa costruita e  l’uso di inquadrature  convenzionali.  Nello stile classico rientra a pieno titolo la fotografia di ritratto, in cui il soggetto viene invitato a guardare dritto nell’obiettivo. In questo stile è il fotografo a dare indicazioni ben precise su come posizionarsi e dove guardare. Anche l’uso delle luci, dei fari esterni e dei flash è studiato a tavolino e per la realizzazione di uno scatto possono volerci anche diversi minuti.
Negli ultimi anni la richiesta di questo tipo di fotografia si è molto ridotta, per lasciare spazio a uno stile più dinamico e naturale. Anche se non sarà questo lo stile del tuo servizio, devi sapere che lo scatto classico è comunque necessario per dare un senso di completezza al servizio. In questa categoria, infatti,  non rientra solo la foto di coppia in posa, ma anche le foto di gruppo con amici e genitori o quelle del taglio della torta.

Per chi si addice lo stile classico

Lo stile classico è adatto a una coppia che ama stare al centro dell’attenzione, che non si imbarazza a trovarsi di fronte a una macchina fotografica e che non ha problemi ad abbandonare gli invitati durante il banchetto per trascorrere un bel po’ di tempo a fare fotografie in diverse location.

Servizio fotografico in stile reportage

Lo stile reportage è senza dubbio quello più richiesto. Il fotografo diventa una presenza discreta e silenziosa che, senza dare nell’occhio, è testimone di tutto ciò che accade. È uno stile molto impegnativo perché richiede al professionista di  essere sempre  al posto giusto nel momento giusto.

Con il reportage si possono immortale sia i momenti canonici della giornata, come lo scambio delle fedi o il taglio della torta, sia i momenti di festa e di convivialità. Immagini scattate ad arte e attimi rubati convivono alla perfezione in questo stile.  Lo stile reportage è spontaneo, fresco, contemporaneo, e il suo ritmo si evince anche sfogliando l’album dove si condensa una sequenza di immagini che non annoiano mai.

Per chi si addice lo stile classico
Lo stile reportage è adatto alle coppie che vogliono prima di tutto godersi il matrimonio e che intendono la fotografia come un mezzo per ricordare e per rivivere gli attimi più belli e veri del matrimonio.


Servizio fotografico in stile misto

Se non sai scegliere un unico stile per le tue fotografie quello semi reportage è la perfetta sintesi del classico e del reportage. Con questo stile il fotografo sarà sempre discreto e mai invadente, specialmente nelle situazioni più solenni, ma potrà anche chiederti scatti in posa solo in particolari momenti e ambientazioni. Ad esempio mentre accogli i tuoi invitati potrai ottenere uno scatto classico, mentre saranno colti i momenti più spontanei mentre sarai in sala a ballare o parlare con i tuoi  ospiti.

A differenza dello stile classico, in quello misto, anche le pose saranno più naturali: il fotografo potrebbe chiederti di fare un movimento o una particolare espressione al fine di rendere lo scatto più armonico ma l’effetto finale risulterà allo stesso tempo molto spontaneo e non finto.



SE VUOI INCONTRARCI PER UN APPUNTAMENTO SENZA IMPEGNO CONTATTACI

Fai la tua scelta

Ora che hai conosciuto il fotografo, che il lavoro che ti ha mostrato rispecchia le tue preferenze e siete riusciti a creare la giusta sintonia, approfondisci la sua conoscenza valutando i suoi anni di esperienza e quanto questo lavoro lo appassioni e lo entusiasmi. Valuta con quanti collaboratori lavora e ricorda che un matrimonio è un evento impegnativo e una squadra di tre, quattro persone ti permetterà di avere una copertura maggiore di tutti i momenti della festa.

Firma il contratto

Ultimo passo è formalizzare l’impegno preso attraverso un contratto scritto che sia chiaro e trasparente, chiedendo di inserire tutti i servizi che sono compresi nel prezzo concordato e gli eventuali extra.  Assicurati che sia specificato l’orario del servizio e i tempi di consegna che sono essenziali per sapere in anticipo dopo quando potrete ricevere le foto. Il lavoro di post produzione non è semplice, per questo può variare da professionista a professionista.

Vi manca poco ad ultimare tutti i preparativi ma siete ancora alla ricerca di un fotografo? In questo articolo vi offriamo una guisa per la scelta del servizio fotografico di matrimonio perfetto per voi.

Per scegliere un fotografo di matrimonio ad Avellino il primo passo è raccogliere informazioni.  Spesso si chiedono consigli ad amici e parenti ma le risposte che si ottengono spesso generano ancora più confusione.

Ciò che devi ricordare è che il matrimonio è un evento unico, e le fotografie non potrai mai cambiarle.  Per questo nella scelta devi avere la certezza che il fotografo di matrimonio non ti deluderà. Non essere avventato o superficiale scegliendo il primo fotografo che capita o che costa meno. Il tuo matrimonio merita il meglio.